Corazze e corazzieri: la verità dei suoni

Gusci e trincee in una guerra di frasi e non di cuscini.
Ci sono vuoti di parole tra mancanze assordanti.
Vorrei riempire tutte le fosse, ma non c’è terra fertile.
Cerco l’asse perfetto e ho solo equilibri fragili.

“E allora si voltò e iniziò a gridare forte, più forte, ancora di più. Ma come in uno di quei sogni madidi di sudore, non c’era suono che uscisse dai polmoni. Li sentì sgretolarsi nel petto, come briciole di quei biscotti che avevano mangiato insieme così tante volte.
Strinse i pugni e lottò contro il vento, era solo una questione di fisica acustica. Ma non c’era più voce in lei. Non più.”

Respiri e sospiri.
Dormi, dormi.
Scivola tra i pensieri liquidi.
E chiudi gli occhi ancora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...